spazio
ambiente-colorato

 

Icone per WEB1 Sicurezza 

LA SCADENZA
L’art. 281 del Titolo I Capo V del D.Lgs 152/06 obbliga i gestori degli impianti di emissione in atmosfera (anteriori al 1988) autorizzati ai sensi dell’art. 12 del D.P.R. 203/88 (meccanismo dell’autorizzazione per silenzio assenso o semplice ottenimento di codice impianto da parte della Regione) a presentare nuova domanda autorizzativa, contestuale a tutti i punti di emissione presenti, ai sensi dell’art. 269 D.Lgs 152/06 entro e non oltre la data del 31 Dicembre 2010.

LO SCADENZIARIO
L’art. 281 del D.Lgs. 152/06 identifica inoltre uno scadenziario anche per tutti quegli impianti antecedenti al 2006, anno di entrata in vigore dell’attuale Testo Unico sull’Ambiente.

SCADENZA

IMPIANTO

AUTORIZZAZIONE

31/12/2010

Impianti anteriori al 1988

Autorizzati ai sensi del D.P.R. 203/88.

31/12/2014

Impianti anteriori al 2006

Autorizzati prima del 01/01/2000 ai sensi del D.P.R. 203/88

31/12/2018

Impianti anteriori al 2006

Autorizzati dopo il 31/12/1999 ai sensi del D.P.R 203/88

A SEGUITO DELL'ENTRATA IN VIGORE DEL D. LGS. 128/10 LE SCADENZE SONO STATE COSI' MODIFICATE:

SCADENZA

IMPIANTO

AUTORIZZAZIONE

31/12/2011

Impianti anteriori al 1988

Autorizzati ai sensi del D.P.R. 203/88

31/12/2013

Impianti anteriori al 2006

Autorizzati prima del 01/01/2000 ai sensi del D.P.R. 203/88

31/12/2015

Impianti anteriori al 2006

Autorizzati dopo il 31/12/1999 ai sensi del D.P.R. 203/88

L’ITER AUTORIZZATIVO
Per i gestori di tali impianti, le istanze per l’ottenimento dell’autorizzazione alle emissioni, da inoltrare alla Provincia competente (e per conoscenza anche ad ARPA e al Comune dove ha sede l’impianto), dovranno essere corredate da domanda di autorizzazione e apposita relazione tecnica, contenente gli elementi richiesti dal comma 2 dell’art. 269 del D.Lgs. 152/2006. La relazione tecnica deve essere accompagnata dal progetto dell’impianto (con indicazioni chiare dell’ubicazione dell’impianto di aspirazione, delle macchine aspirate e del numero di bocchette di aspirazione) e dalla relazione di descrizione del processo produttivo in cui si inserisce l’attività a cui l’impianto è destinato e indicante il periodo intercorrente tra messa in esercizio e messa a regime (nella quale devono essere evidenziate le tecniche adottate per limitare le emissioni in quantità e qualità, le modalità di esercizio, il tipo, quantità e caratteristiche dei combustibili utilizzati).

LE SANZIONI
La mancata presentazione della domanda di aggiornamento nei termini fissati, comporta automaticamente la decadenza della precedente autorizzazione.

ECOSAFE
Al fine di poter ottemperare agli adempimenti normativi sopra descritti, EcoSafe S.r.l., società certificata secondo i requisiti delle normative UNI EN ISO 9001:2000 per la qualità, UNI EN ISO 14001:2004 per l’ambiente e OHSAS 18001:2007 per la sicurezza, si rende disponibile ad un incontro per verificare la Vs. situazione aziendale per cui potrebbe rendersi necessario un aggiornamento autorizzativo delle emissioni in atmosfera.

INFORMAZIONI
Tel/Fax - 011-95.41.201
E-m@il - commerciale@ecosafe.it

Icone per WEB3 Ambiente
Icone per WEB8 Sistemi gestione
Icone per WEB2 Formazione

EcoSafe Archivio News

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
 
 
 
richiedi
                    logo trasparenza sfondo


PIEMONTE
Strada del Casas, 6/2 - 10090 Rosta, Torino - Italy
Tel +39 011 9541201  Fax +39 011 0133199

LOMBARDIA
Via Giovanni XXIII, 2/A - 20866 Carnate, Monza Brianza - Italy
Tel +39 039 9630734  Fax +39 011 0133199

spacer
Azienda Accreditata
D.D. n° 284 del 29/05/2012

certificate
 
                                                AIAS ACADEMY
 
P.IVA 08929640012 - © 2010-2017 EcoSafe S.r.l.


Questo sito utilizza i cookie per garantirti una navigazione ottimale. I cookie sono necessari per usufruire di tutti i servizi offerti e a fini statistici. Proseguendo con la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni e/o per modificare le impostazioni di utilizzo dei cookies, ti ivitiamo a leggere la nostra Privacy Policy Privacy Policy