Con il D.M. 09 luglio 2010, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 13 luglio, sono state introdotte ulteriori modifiche ed integrazioni al DM 17/12/2009 decreto ministeriale istitutivo del SISTRI - sistema informatico di tracciabilità dei rifiuti, in aggiunta alle modifiche introdotte dal primo decreto correttivo del 15/02/2010. L’entrata in vigore del SISTRI per il primo e secondo gruppo di iscrizione obbligatoria al SISTRI è stata rinviata al 1° ottobre 2010 acausa dei successivi ritardi nella predisposizione e consegna dei dispositivi USB, nella realizzazione del programma informatico e del relativo manuale che hanno reso inevitabile una proroga.

Si ricorda che appartengono al primo gruppo i seguenti soggetti obbligati:

  • produttori iniziali di rifiuti pericolosi con più di 50 dipendenti
  •  imprese ed enti produttori di rifiuti non pericolosi con più di 50 dipendenti di cui all’art. 184 comma 3, lettere c), d) e g), del D.Lgs. 152/2006.
  • i commercianti e gli intermediari di rifiuti senza detenzione;
  • le imprese iscritte all’Albo Nazionale Gestori Ambientali che raccolgono e trasportano rifiuti speciali;
  • le imprese e gli enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento di rifiuti;
  • i soggetti di cui all’articolo 5, comma 10, del Decreto (terminalisti e responsabili degli scali merci nel trasporto intermodale)

e al secondo gruppo:

  • le imprese e gli enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi che hanno fino a 50 dipendenti;
  •  i produttori iniziali di rifiuti non pericolosi di cui all’articolo 184, comma 3, lettere c), d) e g), del D.Lgs. 152/2006, che hanno tra i 50 e gli 11 dipendenti.

Le nuove date di scadenza sono dunque le seguenti:

  • Entrata in vigore dell’applicazione del SISTRI per entrambi i gruppi 1 e 2: 01 ottobre 2010
  • Termine per la consegna dei dispositivi elettronici: 12 settembre 2010

Oltre alla proroga dei termini di applicazione, il DM 9 luglio 2010 introduce altre modifiche ed integrazioni riguardanti:

  • l'estensione della videosorveglianza agli impianti di co-incenerimento dei rifiuti (l’obbligo era stato già applicato alle discariche in primis ed esteso poi agli impianti di incenerimento)
  • l’obbligo di conservare i dispositivi elettronici presso le unità locali o la sede delle imprese
  • particolarità relative alla gestione delle micro raccolte di rifiuti
  • la diminuzione di contributo da versare per i produttori di rifiuti pericolosi e per gli imprenditori agricoli fino a 10 dipendenti sulla base della produzione annua.

A tal proposito il SISTRI renderà disponibile la modulistica per la richiesta del conguaglio per la maggiorazione del contributo già versato che verrà restituita negli anni successivi al 2010.

  • L’estensione della possibilità di delega alle associazioni imprenditoriali e di categoria anche per i produttori di rifiuti pericolosi fino a 4 tonnellate annue e non pericolosi fino a 20 tonnellate annue e la possibilità per tali associazioni di compilare il registro cronologico con frequenza mensile o trimestrale (per produttori di rifiuti pericolosi fino a 200 kg annui)
  • Chiarimenti in merito ad alcune definizioni (numero di addetti per unità locale, circuiti organizzati di raccolta, associazioni imprenditoriali)

Infine si sottolinea che il DM 9 luglio 2010 ha disposto anche la riapertura dei termini per la presentazione delle domande di autorizzazione all’installazione delle black box da parte delle imprese di autoriparazione nel settore elettrauto in possesso dei requisiti previsti nell’allegato IB al DM 17 dicembre 2009.

PROGRAMMA INFORMATICO

Il programma informatico con cui le imprese potranno comunicare i dati al SISTRI, nonché il relativo manuale, non sono ancora disponibili. Non sono pertanto note neppure le modalità di interfacciamento tra il SISTRI e i programmi gestionali aziendali attualmente utilizzati per la movimentazione dei rifiuti.

RIFERIMENTI PER IL PAGAMENTO DEI CONTRIBUTI

Sono stati modificati i riferimenti per il pagamento dei contributi mediante c/c postale e bonifico bancario. Le nuove modalità sono le seguenti:

  • Versamento sul conto corrente postale n. 2595427 intestato alla Tesoreria di Roma Succursale Min. Ambiente SISTRI decreto ministeriale 17 dicembre 2009 Min. Amb. DG Tut. Ter. Via C. Colombo, 44 - 00147 ROMA. In particolare, nella causale di versamento occorrerà indicare:
  1. contributo SISTRI/anno 2010;
  2. il codice fiscale dell'Operatore;
  3. il numero di pratica comunicato dal SISTRI.
  • Bonifico bancario presso gli sportelli del proprio istituto di credito alle coordinate IBAN IT56L 07601 03200000002595427. Il beneficiario è Tesor. di Roma succ.le Min. Amb. DG Tut. Ter. Via C. Colombo, 44 - 00147 ROMA, codice fiscale 97222270585. In particolare, nella causale di versamento occorrerà indicare:
  1. contributo SISTRI/anno 2010;
  2. il codice fiscale dell'Operatore;
  3. il numero di pratica comunicato dal SISTRI.

ECOSAFE
Al fine di poter ottemperare agli adempimenti normativi sopra descritti, EcoSafe S.r.l., società certificata secondo i requisiti delle normative UNI EN ISO 9001:2000 per la qualità, UNI EN ISO 14001:2004 per l’ambiente e OHSAS 18001 :2007 per la sicurezza, organizzerà, in concomitanza con le scadenze sopra descritte ed in particolare per la data del06/10/2010, un corso teorico/pratico per gli operatori che saranno direttamente coinvolti nella gestione del sistema informatico SISTRI e nella gestione pratica dei rifiuti.

INFORMAZIONI
Tel/Fax - 011-95.41.201
E-m@il - commerciale@ecosafe.it

EcoSafe Archivio News

logo trasparenza sfondo

 

Strada del Casas, 6/2 - 10090 Rosta, Torino - Italy
Tel +39 011 9541201 Fax +39 0110133199

P.IVA/C.F.
08929640012
CAPITALE SOCIALE
€ 10.000,00 i.v.
R.E.A.
TO - 1011614 PRESSO LA C.C.I.A.A. DI TORINO
REGISTRO IMPRESE DI TORINO N.
08929640012
PEC
info@pec.ecosafegroup.it

spacer
Azienda Accreditata
D.D. n° 284 del 29/05/2012

certificate
 
                                                
 
P.IVA 08929640012 - © 2010-2017 EcoSafe S.r.l.

Questo sito utilizza i cookie per garantirti una navigazione ottimale. I cookie sono necessari per usufruire di tutti i servizi offerti e a fini statistici. Proseguendo con la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni e/o per modificare le impostazioni di utilizzo dei cookies, ti ivitiamo a leggere la nostra Privacy Policy Privacy Policy