spazio
ambiente-colorato

 

Icone per WEB1 Sicurezza 

 

Il SISTRI (Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti) nasce nel 2009 su iniziativa del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare .

Il Sistema nasce con l’obbiettivo dichiarato di semplificare le procedure e gli adempimenti riducendo i costi sostenuti dalle imprese. Con il SISTRI infatti, si passa da un sistema cartaceo basato su Formulario di identificazione dei rifiuti, Registro di carico e scarico, Modello unico di dichiarazione ambientale (MUD) a soluzioni tecnologiche avanzate in grado, da un lato, di semplificare le procedure e gli adempimenti con una riduzione dei costi sostenuti dalle imprese e, dall’altro, di gestire in modo innovativo e più efficiente e in tempo reale, un processo complesso e variegato che comprende tutta la filiera dei rifiuti, con garanzie di maggiore trasparenza e conoscenza.

L’obiettivo è quello di una più corretta gestione dei rifiuti che avrà vantaggi sia in termini di riduzione del danno ambientale, sia di eliminazione di forme di concorrenza sleale tra imprese, con un impatto positivo per tutte quelle che, pur sopportando costi maggiori, operano nel rispetto delle regole.

I destinatari del nuovo sistema SISTRI, sono individuati e distinti in:

  • soggetti tenuti a comunicare, secondo un ordine di gradualità temporale, le quantità e le caratteristiche qualitative dei rifiuti oggetto della loro attività attraverso il SISTRI, utilizzando i dispositivi elettronici. All’interno di tale categoria si hanno:
    • Produttori iniziali di rifiuti pericolosi;
    • Produttori iniziali di rifiuti non pericolosi con più di 10 addetti;
    • Commercianti ed intermediari;
    • Consorzi istituiti per il recupero e il riciclaggio di particolari tipologie di rifiuti che organizzano la gestione di tali rifiuti per conto dei consorziati;
    • Consorzi ed operatori del trasporto intermodale;
    • Trasportatori  in conto proprio di rifiuti pericolosi;
    • Attività di recupero;
    • Smaltitori;
  • Categorie di soggetti con iscrizione al SISTRI facoltativa:
    • Produttori iniziali di rifiuti non pericolosi con meno di 10 addetti;
    • Trasportatori in conto proprio di rifiuti pericolosi;

Il controllo operativo del Sistema SISTRI è stato affidata al Comando Carabinieri per la Tutela dell’Ambiente. Dal sistema sarà, possibile ricavare i flussi di informazione che consentiranno di adempiere agli obblighi informativi previsti dalla normativa comunitaria e di rispondere alle necessità derivanti dalle rispettive competenze di ciascuna Istituzione coinvolta.

Il SISTRI , infatti sarà connesso con ISPRA e Albo Nazionale dei Gestori Ambientali Guardia Costiera e delle Imprese ferroviarie.

Una volta a regime, si verrà così a creare un sistema-rete che consentirà di conoscere la movimentazione completa dei rifiuti dalla produzione alla destinazione finale.

Riguardo le fasi operative del sistema SISTRI, queste sono:

ISCRIZIONE: L’Operatore dovrà iscriversi al SISTRI utilizzando, a sua scelta, una delle seguenti modalità:

  • Sito internet: www.sistri.it ;
  • E – mail: inviando il modulo di iscrizione;
  • FAX : inviando il modulo di iscrizione al numero 800 05 08 63;
  • Telefono: contattando il call Center dedicato al numero 800 00 38 36;

CONSEGNA DEI DISPOSITIVI: A seguito di una attività di verifica dei dati trasmessi dagli operatori rispetto a quelli contenuti  sia nel Registro delle impresegestito dalle Camere di Commercio, Industria, Agricoltura e Artigianato  che nell’Albo Nazionale Gestori Ambientali gestito dalle Sezioni Regionali e Provinciali dell’Albo nazionale Gestori. Si avrà la consegna dei dispositivi USB e Black Box (per le sole imprese di trasporto):

  • per le imprese di trasporto iscritte all’ Albo Nazionale Gestori Ambientali, presso la Sezione regionale o provinciale dell’Albo competente;
  • per tutti gli altri operatori, presso la sede della Camera di Commercio della Provincia dove è ubicata la propria sede legale, oppure presso le sedi delle Associazioni imprenditoriali, o loro società di servizi. Nel caso in cui l’operatore abbia anche una o più unità locali, la consegna verrà effettuata presso la sede della Camera di Commercio dove è ubicata ciascuna unità locale.

Agli operatori iscritti al SISTRI verranno consegnati:

  • Dispositivo elettronico USBper accedere al sistema dalla propria postazione. Tale dispositivo consente di trasmettere dati , di apporre la firma elettronica e di memorizzare informazioni.
  • Black Box: da installarsi su ciascun veicolo che trasporta rifiuti speciali, al fine di monitorare il percorso del carico del produttore al centro di smaltimento.

Consegna e installazione del Black Box avviene presso officine autorizzate, il cui elenco oltre ad essere consegnato al momento della consegna dei dispositivi è consultabile sul sito internet  www.sistri.it

  • Apparecchiature di sorveglianzaper monitorare l’ingresso e l’uscita d automezzi  dagli impianti di discarica, incenerimento e  di coincenerimento destinati esclusivamente al recupero energetico dei rifiuti, e ricadenti nell’ambito di applicazione del D. LGS. 133/2005

MODALITA’ OPERATIVA SEMPLIFICATA: prevista dall’art. 7 del D.M. 17 per:

  • Imprese ed enti che raccolgono e trasportano i propri rifiuti pericolosi di cui all’art. 212  comma 8 D. Lgs. 152/2006;
  • I soggetti la cui produzione annua di rifiuti pericolosi non eccede le 4 tonnellate, ivi  compresi gli imprenditori agricoli di cui all’art. 2135 c.c.;
  • I soggetti la cui produzione annua di rifiuti non pericolosi non eccede le 20 tonnellate;
  • I soggetti che aderiscono volontariamente al sistema SISTRI quali imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti speciali non pericolosi di cui all’art. 184 comma 3 lett. c –d che non hanno più di 10 dipendenti;
  • imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti speciali non pericolosi derivanti da attività diverse rispetto a quelle di cui all’art. 184 comma 3 lett. g D. Lgs. 152 / 2006;

Tali soggetti una volta iscritti al SISTRI possono adempiere agli obblighi relativi tramite delega alle seguenti organizzazioni:

  1. associazioni imprenditoriali rappresentative sul piano nazionale e le loro articolazioni territoriali;
  2. società di servizi di diretta emanazione delle medesime associazioni imprenditoriali;

Da osservare come la responsabilità delle informazioni inserite nel sistri resta a carico del soggetto delegante che è tenuto a conservare il registro cronologico e le schede di movimentazione per almeno 3 anni presso la propria sede o presso la associazione imprenditoriale o sua società di servizi alla quale è stata data delega. Il materiale archiviato va tenuto a disposizione, dell’autorità di controllo che ne faccia richiesta, su supporto informatico o cartaceo.

 

ECOSAFE
Al fine di poter ottemperare agli adempimenti normativi sopra descritti, EcoSafe S.r.l., società certificata secondo i requisiti delle normative UNI EN ISO 9001:2000 per la qualità, UNI EN ISO 14001:2004 per l’ambiente e OHSAS 18001 :2007 per la sicurezza, si rende disponibile per qualsiasi chiarimento e/o informazione dovesse rendersi necessaria.
 

INFORMAZIONI
Tel/Fax - 011-95.41.201
E-m@il - commerciale@ecosafe.it

Icone per WEB3 Ambiente
Icone per WEB8 Sistemi gestione
Icone per WEB2 Formazione

EcoSafe Archivio News

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
 
 
 
richiedi
                    logo trasparenza sfondo


PIEMONTE
Strada del Casas, 6/2 - 10090 Rosta, Torino - Italy
Tel +39 011 9541201  Fax +39 011 0133199

LOMBARDIA
Via Giovanni XXIII, 2/A - 20866 Carnate, Monza Brianza - Italy
Tel +39 039 9630734  Fax +39 011 0133199

spacer
Azienda Accreditata
D.D. n° 284 del 29/05/2012

certificate
 
                                                AIAS ACADEMY
 
P.IVA 08929640012 - © 2010-2017 EcoSafe S.r.l.


Questo sito utilizza i cookie per garantirti una navigazione ottimale. I cookie sono necessari per usufruire di tutti i servizi offerti e a fini statistici. Proseguendo con la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni e/o per modificare le impostazioni di utilizzo dei cookies, ti ivitiamo a leggere la nostra Privacy Policy Privacy Policy