spazio
ambiente-colorato

 

Icone per WEB1 Sicurezza 

 

Il Decreto Legge 9 Febbraio 2012 n.5 “Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e sviluppo” stava attirando l’attenzione della stampa, degli esponenti sindacali e delle associazioni, che avevano segnalato il rischio di involuzione e dell’approssimazione dei controlli sulla sicurezza, sulla salute e sul rispetto dell’ambiente al quale si sarebbe potuto andare incontro.

La prima "bozza" del Decreto Legge conteneva alcuni principi di difficile interpretazione poichè si parlava di "collaborazione amichevole con i soggetti controllati al fine di prevenire rischi e situazioni di irregolarità" e la conseguente "soggettiva decodificazione" del criterio aveva immediatamente evocato lo spettro consistente in soluzioni "amichevoli", ovvero dei controlli concordati a tavolino e con preavviso.

Una ulteriore polemica era stata sollevata dalla possibilità di una "soppressione o riduzione dei controlli sulle imprese in possesso della certificazione del Sistema di Gestione per la Qualità(UNI EN ISO-9001), o altra appropriata certificazione emessa, normativa che non ha niente in comune con i controlli in materia di salute, ambiente e sicurezza sul lavoro.

Il rischio effettivo del depontenziamento dei controlli e della cancellazione del ruolo di controllo degli Organi di vigilanza della Pubblica Amministrazione, avrebbe potuto rendere vano quanto fatto in materia di sicurezza negli ultimi anni grazie al D.Lgs 81/08.

Per questo motivo l'Onorevole Antonio Boccuzzi, ha presentato presso le Commissioni Riunite della Camera (Affari Costituzionali, della Presidenza del Consiglio e interni e attività produttive, commercio e turismo), un emendamento per modificare l'art.14 del Decreto Legge 05/2012.                                                        

La variazione apportata è la seguente:

-"Al comma 4, lettera f), sostituire le parole da: soppressione o riduzione fino a (UNI EN ISO-9001) con le seguenti: razionalizzazione, anche mediante riduzione o eliminazione di ocntrolli sulle imprese, tenendo conto del possesso di certificazione del sistema di gestione per la qualità ISO".

-"Al comma 6, sostituire le parole: in materia fiscale e finanziaria con le seguenti: in materia fiscale, finanziaria e di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro."

Dopo le modifiche apportate tramite gli emendamenti, restiamo in attesa della valutazione da parte del Parlamento per poter successivamente argomentare in maniera dettagliata e definitiva il presente provvedimento, al fine di far luce in merito alla delicata questione relativa ai controlli in materia di salute, sicurezza e ambiente per le imprese.

 

INFORMAZIONI
Tel/Fax - 011-95.41.201
E-m@il - 
 commerciale@ecosafe.it

Icone per WEB3 Ambiente
Icone per WEB8 Sistemi gestione
Icone per WEB2 Formazione

EcoSafe Archivio News

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
 
 
 
richiedi
                    logo trasparenza sfondo


PIEMONTE
Strada del Casas, 6/2 - 10090 Rosta, Torino - Italy
Tel +39 011 9541201  Fax +39 011 0133199

LOMBARDIA
Via Giovanni XXIII, 2/A - 20866 Carnate, Monza Brianza - Italy
Tel +39 039 9630734  Fax +39 011 0133199

P.IVA/C.F.
08929640012
CAPITALE SOCIALE
€ 10.000,00 i.v.
R.E.A.
TO - 1011614 PRESSO LA C.C.I.A.A. DI TORINO
REGISTRO IMPRESE DI TORINO N.
08929640012
PEC
info@pec.ecosafegroup.it

spacer
Azienda Accreditata
D.D. n° 284 del 29/05/2012

certificate
 
                                                AIAS ACADEMY
 
P.IVA 08929640012 - © 2010-2017 EcoSafe S.r.l.


Questo sito utilizza i cookie per garantirti una navigazione ottimale. I cookie sono necessari per usufruire di tutti i servizi offerti e a fini statistici. Proseguendo con la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni e/o per modificare le impostazioni di utilizzo dei cookies, ti ivitiamo a leggere la nostra Privacy Policy Privacy Policy