spazio
ambiente-colorato

 

Icone per WEB1 Sicurezza 

 

Conversione in Legge del Decreto-Legge 25 gennaio 2012, n. 2, recante misure straordinarie e urgenti in materia ambientale

Il 21 marzo 2012 il Senato ha approvato in via definitiva il testo per la conversione in Legge, con modificazioni, del Decreto Legge 25 gennaio 2012, n. 2, nella versione come modificata dalla Camera. Nella nuova Legge è tra l'altro previsto che l'attribuzione della caratteristica H14 ad un rifiuto sia effettuata secondo le modalità dell'accordo ADR per la classe 9 – M6 e M7.

 

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale n.71 del 24/03/2012 la Legge n.28/2012 (conversione D.L. n.2/2012)

Il 24 marzo scorso è stata finalmente pubblicata in Gazzetta Ufficiale n.71 del 24/03/2012 la Legge n.28/2012 ("Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 25 gennaio 2012, n. 2, recante misure straordinarie e urgenti in materia ambientale"). Dopo la prima approvazione da parte del Senato lo scorso 23 febbraio 2012, la Camera ha cassato le molte modifiche apportante dal Senato rispetto al Decreto Legge originale.

http://www.gazzettaufficiale.it/guridb/dispatcher?service=1&datagu=2012-03-24&task=dettaglio&numgu=71&redaz=012G0049&tmstp=1334503895406

 

Convertito in legge il decreto che apporta modifiche al Testo Unico Ambientale

Lo scorso 6 aprile è stata pubblicata sul Supplemento Ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 82 la legge di conversione (legge 4 aprile 2012, n. 35) del D.L. 9 febbraio 2012, n. 5 recante "Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo". La legge di conversione ha introdotto alcune modifiche e integrazioni rispetto al testo originale, in particolare per quanto riguarda l'Autorizzazione Unica Ambientale per le piccole medie imprese e il ripristino dell'autorità ministeriale (non più dunque regionale) per il rilascio delle Autorizzazioni alle emissioni in atmosfera delle piattaforme offshore.

http://www.gazzettaufficiale.it/guridb/dispatcher?service=1&datagu=2012-04-06&task=dettaglio&numgu=82&redaz=12A04078&tmstp=1334503187696

 

Deroghe ad ADR/RID/ADN

Sulla Gazzetta Ufficiale Europea L101 dell'11 aprile 2012 è stata pubblicata la Decisione 2012/188/UE di esecuzione della Commissione del 4 aprile 2012 che autorizza gli Stati membri ad adottare determinate deroghe, a norma della direttiva 2008/68/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa al trasporto interno di merci pericolose.

L'Allegato alla decisione contiene l'elenco delle nuove deroghe nazionali ad ADR/RID/ADN adottate da diversi stati membri dell'Unione Europea per tenere conto di circostanze nazionali specifiche. Tali deroghe, che consentono di esentare alcuni trasporti nazionali da alcune disposizioni di ADR/RID/ADN, riguardano un gran numero di situazioni specifiche, in molti casi relative al trasporto di piccole quantità e al trasporto di rifiuti.

http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:L:2012:101:FULL:IT:PDF

 

Soppressione contributo Sistri

La Presidente di Confindustria, Emma  Marcegaglia, ha formalmente chiesto al Ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, la soppressione del contributo Sistri per l'anno in corso. La scadenza naturale di questo adempimento è prevista per il 30 di aprile. Marcegaglia nel portare avanti la sua richiesta mette in luce come, in questo particolare momento di crisi economica, il pagamento di un nuovo contributo sia visto dalla imprese come una vessazione ingiustificata, a fronte del malcontento delle stesse nei confronti dell'operatività di un sistema che è stato rinviato di due anni e che ha presentato numerosi problemi e inefficienze.

Sottoscrivono la richiesta di soppressione del contributo Sistri anche i presidenti dell'Alleanza delle Cooperative Italiane, di Confapi, della Confederazione Italiana Agricoltori, di Confagricoltura, della Confederazione delle Libere Associazioni Artigiane  CLAAI, di Confapi e di R.E TE. Non risulta formalizzata,ad oggi, alcuna risposta dal il Ministero dell’Ambiente.

 

Adeguamento alle nuove disposizioni in materia di formazione

L'accordo approvato dalla  Conferenza Stato Regioni il 22 febbraio scorso, in attuazione dell'art. 73 comma 5 del D.Lgs. 81/2008, è stato pubblicato ieri sul Supplemento Ordinario alla G.U. 12 marzo 2012, n. 60, dando così inizio formalmente al conto alla rovescia per la sua entrata in vigore (prevista per 12 mesi dalla data di pubblicazione) e per il termine ultimo per l'erogazione della nuova formazione (prevista entro 24 mesi dalla data di entrata in vigore). Pertanto, entro il 12 marzo 2015 sarà obbligatorio aver effettuato la formazione specifica illustrata nell'accordo, secondo le specifiche modalità in esso previste, per gli operatori che fanno uso delle attrezzature seguenti:

  •   Piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE)
  •   Gru a torre
  •   Gru mobile
  •   Gru per autocarro
  •   Carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo (a braccio telescopico, industriali semoventi, sollevatori/elevatori semoventi telescopici rotativi), tra cui, quindi, anche i cosiddetti "muletti"
  •   Trattori agricoli o forestali
  •   Macchine movimento terra (escavatori idraulici, a fune, pale caricatrici frontali, terne, autoribaltabile a cingoli)
  •   Pompe per calcestruzzo.

 

Novità in materia di sorveglianza sanitaria

Continuano le novità in arrivo dalla Conferenza Stato Regioni che lo scorso 15 marzo, ha approvato lo schema di decreto concernente la definizione dei nuovi contenuti degli Allegati 3A e 3B al decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 che definiscono i criteri della trasmissione telematica dei dati della sorveglianza sanitaria effettuata e delle modalità di trasmissione delle informazioni relative ai dati aggregati e di rischio dei lavoratori di cui al comma 1 dell'articolo 40 del medesimo decreto legislativo.

Si attende la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, dalla cui data allo scadere dei 30 giorni ne è prevista l'entrata in vigore.

Proroga termine per lavoro usurante notturno

Dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali una nota in materia di comunicazioni dell'esecuzione di lavoro notturno svolto in modo continuativo e compreso in regolari turni periodici come previsti dall'art. 5, comma 1 del D.Lgs. 67/11 e del DM 20 settembre 2011. Tale nota prevede che il termine per l'invio telematico del modello "LAV_US" (così come fissato nelle modalità operative indicate nella nota del 28 novembre 2011) inizialmente previsto per il 31 marzo venga posticipato al 31 maggio 2012. 

 

Circolari del Ministero degli Interni sull'uso delle vie e uscite d'emergenza

Con due lettere circolari datate 4 aprile 2012, la Prot. n. 4962 (http://www.vigilfuoco.it/aspx/download_file.aspx?id=12181) e la Prot. n. 4963 (http://www.vigilfuoco.it/aspx/download_file.aspx?id=12183), il Ministero degli Interni, attraverso il dipartimento dei Vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile, direzione centrale per la prevenzione e la sicurezza tecnica, è intervenuto sull'uso delle vie e uscite di emergenza.

In particolare, prendendo spunto dalle frequenti richieste di chiarimenti, da parte delle strutture periferiche dei VV.F., relativamente all'uso delle vie e uscite di emergenza, sono state indicate nella Prot. n. 4962 le condizioni minime da applicare per l'uso delle vie e uscite di emergenza in presenza di sistemi di controllo, mentre nella Prot. n. 4963 sono state elencate le condizioni che consentono il rispetto delle esigenze di apertura delle porte scorrevoli  orizzontalmente munite di dispositivi di apertura automatici ridondanti.

INFORMAZIONI
Tel/Fax - 011-95.41.201
E-m@il - 
 commerciale@ecosafe.it

Icone per WEB3 Ambiente
Icone per WEB8 Sistemi gestione
Icone per WEB2 Formazione

EcoSafe Archivio News

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
 
 
 
richiedi
                    logo trasparenza sfondo


PIEMONTE
Strada del Casas, 6/2 - 10090 Rosta, Torino - Italy
Tel +39 011 9541201  Fax +39 011 0133199

LOMBARDIA
Via Giovanni XXIII, 2/A - 20866 Carnate, Monza Brianza - Italy
Tel +39 039 9630734  Fax +39 011 0133199

P.IVA/C.F.
08929640012
CAPITALE SOCIALE
€ 10.000,00 i.v.
R.E.A.
TO - 1011614 PRESSO LA C.C.I.A.A. DI TORINO
REGISTRO IMPRESE DI TORINO N.
08929640012
PEC
info@pec.ecosafegroup.it

spacer
Azienda Accreditata
D.D. n° 284 del 29/05/2012

certificate
 
                                                AIAS ACADEMY
 
P.IVA 08929640012 - © 2010-2017 EcoSafe S.r.l.


Questo sito utilizza i cookie per garantirti una navigazione ottimale. I cookie sono necessari per usufruire di tutti i servizi offerti e a fini statistici. Proseguendo con la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni e/o per modificare le impostazioni di utilizzo dei cookies, ti ivitiamo a leggere la nostra Privacy Policy Privacy Policy