spazio
ambiente-colorato

 

Icone per WEB1 Sicurezza 

Viene ufficializzata, sul sito del Senato della Repubblica, all’interno della sezione relativa al DDL (disegno di legge) 1214-B, la “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 30 dicembre 2013, n. 150, recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative”, cioè la conversione in Legge dell’ennesimo decreto milleproroghe.

Tra le novità, si segnala l’ennesima modifica al SISTRI (il sistema di tracciabilità elettronica dei rifiuti), visto che, all’articolo 10 del D.L. 150/2013 (c.d. “milleproroghe 2014”, appunto), è stato aggiunto il comma 3-bis che così dispone:

«3-bis. Al primo periodo del comma 3-bis dell’articolo 11 del decreto-legge 31 agosto 2013, n. 101, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 ottobre 2013, n. 125, le parole: “Nei dieci mesi successivi alla data del 1º ottobre 2013″ sono sostituite dalle seguenti: “Fino al 31 dicembre 2014″.

Che significa? Significa che il periodo di doppio binario per i rifiuti pericolosi (tracciabilità elettronica + tracciabilità cartacea) è stato prorogato sino al 31 dicembre 2014 e, sino a tale nuovo termine, rimangono solamente le sanzioni afferenti alla tracciabilità cartacea (formulario di identificazione + registro di carico e scarico + mud), così come previsto dall’art. 3-bis del citato D.L. 101/2013 convertito dalla L. 125/2013, che testualmente dispone:

“(…) continuano ad applicarsi gli adempimenti e gli obblighi di cui agli articoli 188, 189, 190 e 193 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, nel testo previgente alle modifiche apportate dal decreto legislativo 3 dicembre 2010, n. 205, nonche’ le relative sanzioni. Durante detto periodo, le sanzioni relative al SISTRI di cui agli articoli 260-bis e 260-ter del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni, non si applicano. (…)

SISTRI sì quindi, ma senza sanzioni, per le quali si dovrà attendere (salvo ulteriori rinvii) il 1° gennaio 2015.

Rimangono però salvi i termini di inizio di operatività del SISTRI, che sono stati fissati all’ 1 ottobre 2013, per i gestori professionali di rifiuti speciali pericolosi, ed al 3 marzo 2014, per i produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi, così come meglio dettagliato nell’articolo 11, commi 2 e 3, del D.L. 101/2013 anzidetto.

Infine, sempre a fine anno è rinviato il divieto sul conferimento in discarica dei rifiuti speciali e urbani con valore oltre i 13mila kj/kg. Infine, l’ultimo slittamento è quello che riguarda le capacità di compostaggio che potranno aumentare la propria capienza oltre l’8% per accogliere l’umido proveniente dalla Campania.

Dunque, il sistema di tracciabilità dei rifiuti è partito come previsto il 3 marzo: in questo senso, infatti, nessuna proroga è arrivata e, dunque, la seconda fase del SISTRI può ufficialmente iniziare.

Icone per WEB3 Ambiente
Icone per WEB8 Sistemi gestione
Icone per WEB2 Formazione

EcoSafe Archivio News

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
 
 
 
richiedi
                    logo trasparenza sfondo


PIEMONTE
Strada del Casas, 6/2 - 10090 Rosta, Torino - Italy
Tel +39 011 9541201  Fax +39 011 0133199

LOMBARDIA
Via Giovanni XXIII, 2/A - 20866 Carnate, Monza Brianza - Italy
Tel +39 039 9630734  Fax +39 011 0133199

spacer
Azienda Accreditata
D.D. n° 284 del 29/05/2012

certificate
 
                                                AIAS ACADEMY
 
P.IVA 08929640012 - © 2010-2017 EcoSafe S.r.l.


Questo sito utilizza i cookie per garantirti una navigazione ottimale. I cookie sono necessari per usufruire di tutti i servizi offerti e a fini statistici. Proseguendo con la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni e/o per modificare le impostazioni di utilizzo dei cookies, ti ivitiamo a leggere la nostra Privacy Policy Privacy Policy