spazio
ambiente-colorato

 

Icone per WEB1 Sicurezza 

A distanza di quasi un anno dall’entrata in vigore, il 20 aprile 2013, del Decreto Interministeriale 4 marzo 2013, torniamo sull’argomento con un approfondimento riguardante la formazione specifica richiesta e le scadenze da rispettare per adempiere alla normativa.

Innanzitutto, ricordiamo che il Decreto approfondisce le procedure di apposizione della segnaletica per la delimitazione di cantieri stradali in presenza di traffico veicolare, l’informazione e la formazione specifica di lavoratori e preposti addetti all’apposizione e rimozione della segnaletica, e i dispositivi di protezione individuale.
Si tratta di un decreto dettagliato e prettamente tecnico, che entra nel merito delle attività lavorative e delle relative misure di sicurezza da mettere in atto per lavori stradali comportanti un rischio derivante dall’interferenza con il traffico veicolare. Tra i punti salienti, evidenziamo i seguenti:

  • i lavoratori incaricati di eseguire lavori stradali devono essere sottoposti a una specifica formazione aggiuntiva a quella prevista dal Decreto 81/2008, relativamente alle procedure di sicurezza previste, della durata minima di 8 ore (12 ore per i preposti);
  • vengono dettagliate le caratteristiche dei Dispositivi di Protezione Individuali da adottare, nonché indicazioni minime riguardo i mezzi di lavoro e la segnaletica stradale;
  • vengono dettagliati i criteri minimi da adottare nella stesura delle procedure operative di lavoro.

Prevede, in particolare, che la gestione operativa degli interventi deve essere guidata e controllata da un preposto, specificamente formato, che coordini tutte le fasi delle operazioni (coordinamento a vista o tramite collegamento con apparecchi ricetrasmittenti). Tale attività di coordinamento può essere effettuata anche dalle sale operative o da centri radio, quindi il preposto non deve essere necessariamente presente nel cantiere.

Per quanto riguarda la nuova formazione prevista per i preposti e i lavoratori, evidenziamo che, essendo formazione specifica, non è sostitutiva della formazione obbligatoria prevista ai sensi dell’art. 37 del D.Lgs. 81/2008.
Viene inoltre prevista la norma transitoria: tutti i lavoratori e i preposti che alla data di entrata in vigore del decreto operano nel settore da almeno 12 mesi sono esonerati dai corsi di formazione previsti, ma sonotenuti ad effettuare un corso di aggiornamento, della durata minima di tre ore,entro 24 mesi dall’entrata in vigore del decreto (19/04/2015), essendo quindi esonerati dai corsi di base per operatori ed eventualmente preposti.

Da notare che il provvedimento non sostituisce in modo automatico linee guida esistenti, in quanto all’articolo 1 comma 1 si può leggere che “L’applicazione dei criteri di cui al presente decreto non preclude l’utilizzo di altre metodologie di consolidata validità”, come ad esempio le Linee guida INAIL – revisione 2011.

Corsi di formazione per attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare: le caratteristiche.

La formazione, essendo specifica, non è sostitutiva della formazione obbligatoria spettante comunque a tutti i lavoratori e realizzata ai sensi  dell'articolo 37 del  D.lgs. n. 81/2008. Tale formazione deve, pertanto, considerarsi integrativa della formazione prevista dall’accordo Stato-Regioni di cui all’art. 37 del d.lgs. n. 81/2008.

DESTINATARI DEI CORSI
Preposti e Lavoratori adibiti all’installazione e alla rimozione della segnaletica  di  cantieri stradali  in  presenza di traffico o comunque addetti ad attività in  presenza di traffico.

SOGGETTI FORMATORI E SISTEMA DI ACCREDITAMENTO

  • Regioni e Province
  • Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
  • INAIL
  • Associazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori, nel settore edile e di ingegneria civile
  • Organismi paritetici istituiti nel settore dell’edilizia e dei trasporti
  • Scuole edili
  • Ministero delle infrastrutture e dei trasporti
  • Ministero  dell’interno
  • Enti proprietari e le società concessionarie di strade o autostrade
  • Soggetti formatori  con  esperienza  documentata,  almeno  triennale  alla  data  di entrata  in  vigore  del  presente  decreto,  nella  formazione  in  materia  di  salute  e sicurezza sui luoghi di lavoro accreditati in conformità al modello di accreditamento definito in ogni Regione

REQUISITI DEI DOCENTI
Le docenze vengono effettuate,  per  la  parte teorica,  dal  Responsabile  del  Servizio  di  Prevenzione  e  Protezione  aziendale  con esperienza  almeno  triennale  nel  settore  stradale,  ovvero  da  personale  con  esperienza documentata,  almeno  triennale,  nel  settore  della  formazione  o  nel  settore  della prevenzione,  sicurezza  e  salute  nei  cantieri  stradali;  la  parte pratica  da  personale  con  esperienza  professionale  nel  campo  dell’addestramento pratico, almeno triennale, documentata, nelle tecniche di installazione e rimozione dei sistemi segnaletici adottati per garantire la sicurezza e la fluidità della circolazione stradale.

ARTICOLAZIONE E CONTENTI DEL PERCORSO FORMATIVO
Il percorso formativo, differenziato per categoria di strada, è finalizzato all’apprendimento di tecniche operative in presenza di traffico, adeguate ad eseguire in condizioni di sicurezza le attività di:

  • installazione del cantiere;
  • rimozione del cantiere;
  • manovre di entrata ed uscita dal cantiere;
  • interventi in emergenza.

AGGIORNAMENTO
L’aggiornamento della formazione dei lavoratori va garantito ogni 4 anni per  mezzo  di  un  corso teorico-pratico di durata minima di 3 ore, di cui 1 ora di contenuti tecnico-pratici, in caso di modifiche delle norme tecniche.
I soggetti tenuti allo svolgimento dei corsi che alla data di entrata in vigore del presente regolamento operano già nel settore da almeno 12 mesi, sono esonerati dal corso di formazione, essendo tenuti ad effettuare il corso di aggiornamento entro 24 mesi dall’entrata in vigore del presente decreto.

PERCORSO FORMATIVO PER GLI OPERATORI
Il percorso formativo per gli operatori è composto da:

3 Moduli della durata di 8 ore + Prova di verifica finale

  • Modulo giuridico - normativo della durata di 1 ora;
  • Modulo tecnico della durata di 3 ore;
  • Prova di verifica intermedia (questionario a risposta multipla da effettuarsi prima del modulo pratico);
  • Modulo pratico della durata di 4 ore,
  • Prova di verifica finale (prova pratica).

PERCORSO FORMATIVO PER I PREPOSTI
Il percorso formativo per i preposti è composto da:

3 Moduli della durata di 12 ore + Prova di verifica finale

  • Modulo giuridico - normativo della durata di 3 ore;
  • Modulo tecnico della durata di 5 ore;
  • Prova di verifica intermedia (questionario a risposta multipla da  effettuarsi prima del modulo pratico);
  • Modulo pratico sulla comunicazione e sulla simulazione  dell’addestramento della durata di 4 ore;
  • Prova di verifica finale (prova pratica).
Icone per WEB3 Ambiente
Icone per WEB8 Sistemi gestione
Icone per WEB2 Formazione

EcoSafe Archivio News

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
 
 
 
richiedi
                    logo trasparenza sfondo


PIEMONTE
Strada del Casas, 6/2 - 10090 Rosta, Torino - Italy
Tel +39 011 9541201  Fax +39 011 0133199

LOMBARDIA
Via Giovanni XXIII, 2/A - 20866 Carnate, Monza Brianza - Italy
Tel +39 039 9630734  Fax +39 011 0133199

spacer
Azienda Accreditata
D.D. n° 284 del 29/05/2012

certificate
 
                                                AIAS ACADEMY
 
P.IVA 08929640012 - © 2010-2017 EcoSafe S.r.l.


Questo sito utilizza i cookie per garantirti una navigazione ottimale. I cookie sono necessari per usufruire di tutti i servizi offerti e a fini statistici. Proseguendo con la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni e/o per modificare le impostazioni di utilizzo dei cookies, ti ivitiamo a leggere la nostra Privacy Policy Privacy Policy