spazio
ambiente-colorato

 

Icone per WEB1 Sicurezza 

Il D.L. 24 giugno 2014, n. 91 dedicato a "Disposizioni urgenti per il settore agricolo, la tutela ambientale e l'efficientamento energetico dell'edilizia scolastica e universitaria, il rilancio e lo sviluppo delle imprese, il contenimento dei costi gravanti sulle tariffe elettriche, nonche' per la definizione immediata di adempimenti derivanti dalla normativa europeacontiene indicazioni con ricaduta nel campo della prevenzione incendi.

Nell’ambito dell’art. 11, comma 5, infatti, vengono integrate le indicazioni contenute nel precedente D.Lgs. 108/2013 a proposito di sostanze estinguenti che riducono lo strato di ozono atmosferico (ovvero quelle elencate nell’allegato I al Regolamento CE n. 1005/2009 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 16 settembre 2009).

L'articolo 5 del D.Lgs. 108/2013 prescriveva in particolare che "(…) chiunque detiene e non elimina, entro sei mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto, i sistemi di protezione antincendio contenenti sostanze controllate, di cui all'articolo 3, punto 4), del regolamento, è punito con l'arresto fino ad un anno e con l'ammenda fino a 100.000 euro".

Nel nuovo comma 2 bis del DL 91/2014 si aggiunge che "Il termine di sei mesi a partire dall'entrata in vigore del D.Lgs.108/2013 (entrato in vigore il 12/10/2013) è differito di ulteriori nove mesi per i detentori di sistemi antincendio contenenti sostanze controllate, di cui all'articolo 3, punto 4), del regolamento, che ne danno comunicazione, entro il 30 settembre 2014, ai Ministeri dell'ambiente e dello sviluppo economico, indicando l'ubicazione dell'impianto, la natura e la quantità della sostanza secondo il formato di cui all'allegato I al decreto 91/2014".

Pertanto la scadenza è rinviata al 12/01/2016 (15 mesi dall'entrata in vigore del D.Lgs. 108/2013).

 

ENTRO IL 30 SETTEMBRE 2014 E’ DA CONSEGNARE LE SEGUENTE DENUNCIA:

Formato per la denuncia degli utenti finali di cui all’Allegato I del Decreto Legge 24 Giugno 2014 n. 91
 

Da inviare a:

Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare
Direzione generale per lo sviluppo sostenibile, il clima e l'energia
Divisione IV Ricerca, Innovazione ambientale e mobilità sostenibile in ambito nazionale ed europeo
Via Cristoforo Colombo, 44
00147 ROMA (RM)

Ministero dello sviluppo economico
Direzione generale per la politica industriale e la competitività
Divisione XV Politiche ambientali
Via Molise, 2
00187 ROMA- (RM)


Da compilare a cura del detentore:

 

Denominazione

 

Indirizzo

 

Cap

 

Comune

 

Provincia

 

Telefono

 

Fax

 

Codice Ateco (1)

 

Partita IVA

 

Tipologie d'impianti antincendio:

 

Tipo

Quantità di impianti (numero)

1

Impianti fissi

 

2

Impianti mobili (estintori)

 

 Tipologia delle sostanze controllate

 

Quantità di estinguente (chilogrammi)

Halon 1211

 

Halon 1301

 

Halon 2402

 

Idroclorofluorocarburi (HCFC)

 

 Note:

 (1) Codice delle attività economiche Istat.

 (2) Selezionare il tipo d'impianto detenuto.

 (3) Le dichiarazioni vanno compilate per singolo sito, sono escluse quindi le dichiarazioni che includono tipologie di macchine distribuite in piu' siti.».

Icone per WEB3 Ambiente
Icone per WEB8 Sistemi gestione
Icone per WEB2 Formazione

EcoSafe Archivio News

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
 
 
 
richiedi
                    logo trasparenza sfondo


PIEMONTE
Strada del Casas, 6/2 - 10090 Rosta, Torino - Italy
Tel +39 011 9541201  Fax +39 011 0133199

LOMBARDIA
Via Giovanni XXIII, 2/A - 20866 Carnate, Monza Brianza - Italy
Tel +39 039 9630734  Fax +39 011 0133199

spacer
Azienda Accreditata
D.D. n° 284 del 29/05/2012

certificate
 
                                                AIAS ACADEMY
 
P.IVA 08929640012 - © 2010-2017 EcoSafe S.r.l.


Questo sito utilizza i cookie per garantirti una navigazione ottimale. I cookie sono necessari per usufruire di tutti i servizi offerti e a fini statistici. Proseguendo con la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni e/o per modificare le impostazioni di utilizzo dei cookies, ti ivitiamo a leggere la nostra Privacy Policy Privacy Policy