spazio
ambiente-colorato

 

Icone per WEB1 Sicurezza 

Pubblicato dal Suva, istituto svizzero per l'assicurazione e la prevenzione degli infortuni, un nuovo documento che presenta utili  regole di sicurezza vitali per i comparti lavorativi che fanno capo all’industria e all’artigianato.

Le “regole vitali”, correlate alla campagna “ Visione 250 vite”, si rivolgono con un linguaggio chiaro e diretto, ai lavoratori e ai superiori (caposquadra, preposto, addetto alla sicurezza...) che operano nell’industria e nell’artigianato, e si basano sui principali rischi riscontrati in questi ambiti lavorativi.

Le dieci regole vitali sono le seguenti:

Prima regola - Ci proteggiamo dalle cadute dall’alto
Lavoratore: scelgo la postazione di lavoro e le attrezzature che mi proteggono dalle cadute dall’alto
Superiore: nei lavori in quota provvedo alla sicurezza degli accessi e delle postazioni di lavoro. Non tollero le improvvisazioni

Seconda regola - Scegliamo la scala portatile più adatta alla situazione e la usiamo nel modo corretto
Lavoratore: scelgo solo scale adeguate e integre e le utilizzo correttamente;
Superiore: provvedo affinché le scale vengano impiegate unicamente se non esiste un’alternativa valida. Prima di iniziare i lavori discuto con i dipendenti su come impiegare la scala

Terza regola - Mettiamo in sicurezza i materiali in modo che non possano cadere, ribaltarsi o scivolare
Lavoratore: durante la lavorazione, il montaggio, lo stoccaggio e il trasporto mi assicuro sempre che le lastre, i tubi, le lamiere o altri materiali ingombranti non possano spostarsi
Superiore: stabilisco regole precise sulla messa in sicurezza dei materiali durante la lavorazione, il montaggio, il trasporto e lo stoccaggio. A tale scopo fornisco attrezzature di lavoro adeguate

Quarta regola - Lavoriamo con macchine e impianti sicuri e li manovriamo secondo le istruzioni
Lavoratore: intervengo su macchine e impianti solo se sono stato autorizzato e istruito. Non lavoro mai su macchine dove mancano i dispositivi di protezione oppure sono stati manipolati
Superiore: faccio in modo che i miei dipendenti lavorino con macchine e impianti sicuri ed esigo che si attengano alle istruzioni per l’uso e alle regole di sicurezza. Non tollero le manipolazioni

Quinta regola - Prima di iniziare i lavori disinseriamo l’impianto e lo mettiamo in sicurezza
Lavoratore: prima di lavorare sull’impianto, interrompo tutte le fonti di energia e i flussi di materiali. Metto in sicurezza il dispositivo di isolamento con il mio lucchetto personale
Superiore: verifico che siano presenti tutti i dispositivi di isolamento e di bloccaggio e che siano utilizzati in modo conforme alle regole. Non tollero le improvvisazioni

Sesta regola - Utilizziamo vie di circolazione sicure
Lavoratore: utilizzo le vie di circolazione solo se sono sicure
Superiore: provvedo alla sicurezza delle vie di circolazione e stabilisco regole precise per il loro utilizzo

Settima regola - Lavoriamo sugli impianti elettrici solo con personale specializzato e autorizzato
Lavoratore: eseguo solo i lavori sugli impianti elettrici per i quali sono stato formato e autorizzato
Superiore: affido i lavori sugli impianti elettrici solo a personale specializzato e autorizzato

Ottava regola - Usiamo i prodotti chimici in modo sicuro
Lavoratore: mi informo sulle caratteristiche e sui pericoli dei prodotti chimici e adotto sempre le necessarie misure di protezione
Superiore: affido i lavori con sostanze chimiche soltanto a personale appositamente istruito

Nona regola - Evitiamo di diffondere nell’aria e di respirare polveri di amianto
Lavoratore: eseguo i lavori con i materiali contenenti amianto solo se sono state adottate le necessarie misure di protezione e se ho ricevuto precise istruzioni al riguardo. Se mi imbatto in materiali sospetti, dico STOP
Superiore: per gli edifici costruiti prima del 1990 verifico se c’è amianto. Informo i miei dipendenti al riguardo e provvedo alle necessarie misure di protezione (Segnaliamo a questo proposito che in Svizzera l'impiego dell'amianto è vietato dal 1989. Riguardo all’Italia ricordiamo, a livello normativo, la legge 27 marzo 1992 n. 257, “Norme relative alla cessazione dell'impiego dell'amianto”)

Decima regola - Utilizziamo i dispositivi di protezione individuale
Lavoratore: durante il lavoro utilizzo sempre i necessari dispositivi di protezione individuale
Superiore: faccio in modo che i lavoratori ricevano, utilizzino e sottopongano a manutenzione i dispositivi di protezione individuale. Ovviamente, questo vale anche per me

Tali regole sono poi accompagnate da un  programma didattico di autoformazione online, che permette non solo di conoscere le regole, ma di utilizzarle per alcuni “giochi interattivi”, basati ad esempio sul riconoscimento delle situazioni di lavoro pericolose.

Icone per WEB3 Ambiente
Icone per WEB8 Sistemi gestione
Icone per WEB2 Formazione

EcoSafe Archivio News

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
 
 
 
richiedi
                    logo trasparenza sfondo


PIEMONTE
Strada del Casas, 6/2 - 10090 Rosta, Torino - Italy
Tel +39 011 9541201  Fax +39 011 0133199

LOMBARDIA
Via Giovanni XXIII, 2/A - 20866 Carnate, Monza Brianza - Italy
Tel +39 039 9630734  Fax +39 011 0133199

spacer
Azienda Accreditata
D.D. n° 284 del 29/05/2012

certificate
 
                                                AIAS ACADEMY
 
P.IVA 08929640012 - © 2010-2017 EcoSafe S.r.l.


Questo sito utilizza i cookie per garantirti una navigazione ottimale. I cookie sono necessari per usufruire di tutti i servizi offerti e a fini statistici. Proseguendo con la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni e/o per modificare le impostazioni di utilizzo dei cookies, ti ivitiamo a leggere la nostra Privacy Policy Privacy Policy