spazio
ambiente-colorato

 

Icone per WEB1 Sicurezza 

L’ISPRA ha elaborato due documenti di analisi riguardanti la nuova direttiva 2014/52/UE sulla Valutazione dell'Impatto Ambientale (Pubblicata nella G.U.U.E. 25 aprile 2014, n. L 124), e relativi in particolare a:

  1. “Analisi della nuova direttiva 2014/52/UE in materia di VIA”, con le modifiche sostanziali apportate e le ragioni che le hanno giustificate
  2. “Tabella comparativa tra direttiva 2011/92/UE e direttiva 2014/52/UE, con un confronto dei due testi (articoli e allegati) che individua le modifiche apportate dal nuovo dispositivo, inserite nei vigenti indirizzi comunitari UE in materia di VIA

Tra le più importanti novità troviamo la netta separazione funzionale tra l'Autorità competente e committente, un apparato sanzionatorio “(…) effettivo, proporzionato e dissuasivo”, forti limiti alle deroghe all'applicazione della disciplina (salvo che nei settori difesa o protezione civile), ma soprattutto maggiore partecipazione durante tutta la fase del procedimento.

Da un punto di vista generale, e, in particolare, sotto il profilo della partecipazione dei cittadini, costituisce un miglioramento della versione precedente (2011/92/UE), che è oggi la Direttiva di riferimento sulla VIA dopo l'abrogazione della Direttiva 85/337/UE. Troppo spesso, infatti, nel nostro Paese la normativa sul VIA è stata male applicata, soprattutto in relazione al tema del coinvolgimento dei cittadini e delle parti sociali.

Con questi due documenti, scaricabili dai link a fondo pagina, si vuole perciò offrire una sintetica analisi del nuovo testo, allo scopo di individuare le modifiche sostanziali apportate e le ragioni che le hanno giustificate.

La relazione è costituita da una prima parte di analisi, effettuata mediante la verifica puntuale delle risposte fornite dal nuovo provvedimento rispetto alle manifestate esigenze di aggiornamento e miglioramento della precedente direttiva, a cui segue un riepilogo dei punti-chiave individuati, con i riferimenti agli articoli e/o allegati interessati.

È stata inoltre elaborata una tabella comparativa, riportata in un documento separato cui si rimanda, che non rappresenta un classico “testo coordinato” delle due direttive, ma è piuttosto un confronto parallelo dei due testi, articolo per articolo e allegato per allegato, in modo da poter cogliere con immediatezza le modifiche apportate dalla direttiva 2014/52/UE avendo, nel contempo, una visione completa degli indirizzi comunitari vigenti in materia di valutazione dell’impatto ambientale.

Ricordiamo che gli Stati membri dovranno recepirla entro il 16 maggio 2017.

Icone per WEB3 Ambiente
Icone per WEB8 Sistemi gestione
Icone per WEB2 Formazione

EcoSafe Archivio News

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
 
 
 
richiedi
                    logo trasparenza sfondo


PIEMONTE
Strada del Casas, 6/2 - 10090 Rosta, Torino - Italy
Tel +39 011 9541201  Fax +39 011 0133199

LOMBARDIA
Via Giovanni XXIII, 2/A - 20866 Carnate, Monza Brianza - Italy
Tel +39 039 9630734  Fax +39 011 0133199

spacer
Azienda Accreditata
D.D. n° 284 del 29/05/2012

certificate
 
                                                AIAS ACADEMY
 
P.IVA 08929640012 - © 2010-2017 EcoSafe S.r.l.


Questo sito utilizza i cookie per garantirti una navigazione ottimale. I cookie sono necessari per usufruire di tutti i servizi offerti e a fini statistici. Proseguendo con la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni e/o per modificare le impostazioni di utilizzo dei cookies, ti ivitiamo a leggere la nostra Privacy Policy Privacy Policy