spazio
ambiente-colorato

 

Icone per WEB1 Sicurezza 

Pubblicata la nuova edizione del seguente bando di Finanza Agevolata d'Impresa:

"Contributi a fondo perduto per investimenti in ambito Salute e Sicurezza sul Lavoro"

Entro la data del prossimo 7 Maggio 2015, le Imprese interessate potranno trasmettere le proprie simulazioni per la verifica del raggiungimento del punteggio soglia (fissato a quota 120).
La data per l'invio telematico delle istanze di contributo, riservato a quelle Imprese che avranno raggiunto la soglia sopra precisata, verrà comunicata a partire dalla data del 3 Giugno p.v.
La percentuale di incentivazione ed il massimale del contributo sono stati confermati rispettivamente al 65% ed a 130.000 euro.

Finalità: l'iniziativa si pone l'obiettivo di incentivare le Imprese a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro, intendendo, con tale concetto, il miglioramento documentato delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori rispetto alle condizioni preesistenti e riscontrabile con quanto riportato nella valutazione dei rischi aziendali.

Soggetti Ammissibili: i soggetti destinatari dei contributi sono quelle Imprese che, al momento della domanda, soddisfino i seguenti requisiti:

  • siano iscritte al Registro delle Imprese della locale Camera di Commercio ed abbiano dichiarato l'inizio attività della sede operativa destinataria degli interventi da finanziarsi
  • siano iscritte all'INAIL
  • non versino in stato di liquidazione volontaria, né siano sottoposte ad alcuna procedura concorsuale
  • siano in regola con gli obblighi contributivi di cui al Documento Unico di Regolarità Contributiva (D.U.R.C.)
  • non abbiano ottenuto il provvedimento di concessione degli incentivi previsti dalle ultime tre edizioni del Bando

Spese ammesse: sono ammessi gli investimenti, da iniziarsi successivamente alla data del 7 Maggio 2015 e da portarsi a termine entro i 12 mesi successivi alla ricezione della comunicazione di ammissione al contributo (indicativamente, entro Novembre 2016), che siano afferenti ad una delle seguenti macro-tipologie di spesa:

  • Ristrutturazione o modifica strutturale e/o impiantistica degli ambienti di lavoro (ad es., rimozione e smaltimento tetti in amianto), compresi gli eventuali interventi impiantistici collegati
  • Acquisto di macchine (ex Direttiva Macchine 2006/42/CE)
  • Acquisto di trattori agricoli e forestali
  • Acquisto di dispositivi per lo svolgimento di attività in ambienti confinati
  • Installazione, modifica o adeguamento di impianti elettrici, antincendio, di aspirazione e ventilazione. 
I relativi progetti di investimento possono essere articolati anche in più di un intervento/acquisto purché essi siano tutti riconducibili alla medesima tipologia di causa di infortunio o fattore di rischio, che deve essere riscontrabile nel D.V.R. aziendale

Spese non ammesse: il Bando non ammette a contributo le spese relative all'acquisto od alla sostituzione di:

  • dispositivi di protezione individuale
  • automezzi e mezzi di trasporto su strada
  • impianti per l'abbattimento di emissioni o rilasci nocivi all'esterno degli ambienti di lavoro
  • hardware, software e sistemi di protezione informatica
  • mobili e arredi
  • ponteggi fissi
  • progetti già realizzati o in corso di realizzazione alla data di comunicazione di ammissione al contributo
  • ampliamento della sede produttiva con un nuovo fabbricato o con ampliamento della cubatura preesistente
  • manutenzione ordinaria degli ambienti di lavoro, di attrezzature, macchine e mezzi d'opera
  • acquisto di beni usati
  • acquisizioni effettuate mediante locazione finanziaria (leasing)

Agevolazioni: è prevista la concessione di un contributo a fondo perduto, in conto capitale, nella misura del 65% delle spese ammesse, con un massimale erogabile pari a 130.000 euro.

Termini: a decorrere dal 3 Marzo ed entro e non oltre la data del 7 Maggio 2015, le Imprese interessate dovranno necessariamente provvedere a condurre una simulazione per verificare il raggiungimento di un punteggio soglia (sulla base di parametri associati sia alle caratteristiche proprie dei soggetti proponenti sia ai progetti oggetto della domanda).
Le Imprese che avranno superato il punteggio soglia minimale di ammissibilità potranno quindi accedere alla fase successiva per l'inoltro del proprio progetto e della relativa domanda di contributo mediante uno sportello telematico la cui data di apertura verrà comunicata solo in seguito.
La concessione degli incentivi è determinata dall'ordine cronologico di avvenuta presentazione delle istanze sino alla concorrenza delle risorse finanziarie disponibili.

Per ulteriori informazioni, potete scriverci all'indirizzo mail commerciale@ecosafe.it

Icone per WEB3 Ambiente
Icone per WEB8 Sistemi gestione
Icone per WEB2 Formazione

EcoSafe Archivio News

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
 
 
 
richiedi
                    logo trasparenza sfondo


PIEMONTE
Strada del Casas, 6/2 - 10090 Rosta, Torino - Italy
Tel +39 011 9541201  Fax +39 011 0133199

LOMBARDIA
Via Giovanni XXIII, 2/A - 20866 Carnate, Monza Brianza - Italy
Tel +39 039 9630734  Fax +39 011 0133199

spacer
Azienda Accreditata
D.D. n° 284 del 29/05/2012

certificate
 
                                                AIAS ACADEMY
 
P.IVA 08929640012 - © 2010-2017 EcoSafe S.r.l.


Questo sito utilizza i cookie per garantirti una navigazione ottimale. I cookie sono necessari per usufruire di tutti i servizi offerti e a fini statistici. Proseguendo con la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni e/o per modificare le impostazioni di utilizzo dei cookies, ti ivitiamo a leggere la nostra Privacy Policy Privacy Policy