spazio
ambiente-colorato

 

Icone per WEB1 Sicurezza 

IARC Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro identifica in più di 400 elementi gli agenti potenzialmente cancerogeni per l’uomo. In Italia circa 6.400 morti all’anno per tumore, possono essere ricondotti all’esposizione ad agenti cancerogeni sul lavoro.

Tra tutti gli agenti, il volume Inail si sofferma in particolare sui cancerogeni/mutageni di origine chimica, non fisici o biologici, escludendo anche l’amianto e il Radon, per una trattazione in questo caso dedicata sia nella pratica che nella normativa.

Si parla di polveri di legno, benzene, cromo esavalente, IPA, composti di cadmio, nickel, nebbie di acido solforico e altri 18 tra i principali agenti presenti negli ambienti di lavoro, per i quali una tabella riassume agente o gruppo, classificazione, e lavori interessati.

Viene fornita una panoramica su classificazione ed etichettatura di cancerogenicità e mutagenicità secondo la normativa vigente – aggiornata al Regolamento UE n.1272/2008 (CLP) – e sui meccanismi di cancerogenesi e mutagenesi.

Segue una serie di Schede di facile consultazione, dedicate ai principali agenti cancerogeni e/o mutageni in ambito lavorativo, compresi i chemioterapici antiblastici, indi sono riportate le procedure basilari per lavorare in sicurezza.

Per quanto riguarda le misure di prevenzione si riportano indicazioni per la rimozione o la sostituzione degli agenti, misure tecniche organizzative e procedurali, ed esempi di segnalazione di aree a rischio.

La necessità di formare e informare i lavoratori, le misure di protezione, intese sia come collettive che individuali, con i dettagli dei Dpi per la respirazione, arti superiori, arti inferiori, viso, corpo, e ricordando che “l’art.15 comma 1 i) del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. stabilisce che le misure di protezione collettive hanno la priorità su quelle individuali”.

A compimento del documento, alcune procedure per di carattere generale per lavorare in sicurezza, con una procedura riservata alla manipolazione di CA in ambiente sanitario e infine la gestione delle emergenze.

La normativa in materia di salute e sicurezza sul lavoro (D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.) contiene prescrizioni specifiche e rigorose per la tutela dei lavoratori potenzialmente esposti ad agenti cancerogeni e mutageni, considerata laloro pericolosità per la salute umana.

EcoSafe, nell’ambito della normativa in materia di Agenti Cancerogeni e Mutageni, può essere di supporto per l’effettuazione della Valutazione dei Rischi nel rispetto dell’attuale normativa in vigore, nonché nel campionamento delle eventuali sostanze aerodisperse nell’ambiente di lavoro al fine di verificare la reale esposizione del personale operativo. Per ogni approfondimento contattateci all'indirizzo: commerciale@ecosafe.it

Icone per WEB3 Ambiente
Icone per WEB8 Sistemi gestione
Icone per WEB2 Formazione

EcoSafe Archivio News

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
 
 
 
richiedi
                    logo trasparenza sfondo


PIEMONTE
Strada del Casas, 6/2 - 10090 Rosta, Torino - Italy
Tel +39 011 9541201  Fax +39 011 0133199

LOMBARDIA
Via Giovanni XXIII, 2/A - 20866 Carnate, Monza Brianza - Italy
Tel +39 039 9630734  Fax +39 011 0133199

spacer
Azienda Accreditata
D.D. n° 284 del 29/05/2012

certificate
 
                                                AIAS ACADEMY
 
P.IVA 08929640012 - © 2010-2017 EcoSafe S.r.l.


Questo sito utilizza i cookie per garantirti una navigazione ottimale. I cookie sono necessari per usufruire di tutti i servizi offerti e a fini statistici. Proseguendo con la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni e/o per modificare le impostazioni di utilizzo dei cookies, ti ivitiamo a leggere la nostra Privacy Policy Privacy Policy