spazio
ambiente-colorato

 

Icone per WEB1 Sicurezza 

I decreti che vanno a completare il quadro normativo in materia di efficienza energetica negli edifici, sono stati firmati dai ministeri competenti e pubblicati sul Supplemento Ordinario n. 39 alla Gazzetta Ufficiale n. 162 del 15 luglio 2015.

I tre decreti pubblicati sono:

  • Decreto interministeriale 26 giugno 2015 - Applicazione delle metodologie di calcolo delle prestazioni energetiche e definizione delle prescrizioni e dei requisiti minimi degli edifici
  • Decreto interministeriale 26 giugno 2015 - Schemi e modalità di riferimento per la compilazione della relazione tecnica di progetto ai fini dell’applicazione delle prescrizioni e dei requisiti minimi di prestazione energetica negli edifici
  • Adeguamento del decreto del Ministro dello sviluppo economico, 26 giugno 2009 - Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici.

Le nuove disposizioni entreranno in vigore il 1° ottobre 2015.

Tra esse le nuove Linee Guida Nazionali per l’attestazione della prestazione energetica degli edifici, che prevedono la metodologia di calcolo, il format unico di Ape (Attestato di Prestazione Energetica), ivi incluso l'utilizzo delle fonti rinnovabili, nonché le prescrizioni e i requisiti minimi in materia di prestazioni energetiche degli edifici e unità immobiliari, nel rispetto dei criteri generali di cui all'art. 4, comma 1, del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, come riportati nell'Allegato 1. Le Linee guida sono direttamente operative nelle Regioni e nelle Province autonome che non abbiano ancora adottato propri strumenti di attestazione della prestazione energetica degli edifici in conformità alla direttiva 2010/31/UE, mentre quelle che alla data di entrata in vigore dei decreti lo abbiano già fatto dovranno adeguare i propri strumenti entro due anni dall’entrata in vigore.

Il format di Ape sarà unico su tutto il territorio nazionale per assicurarne la fruibilità, la diffusione e una crescente comparabilità. In ogni caso, è previsto che il soggetto abilitato a redigere l’Ape debba effettuarealmeno un sopralluogopresso l’edificio o l’unità immobiliare oggetto di attestazione, al fine di reperire e verificare i dati necessari alla sua predisposizione.

I criteri generali si applicano agli edifici pubblici e privati, siano essi edifici di nuova costruzione o edifici esistenti sottoposti a ristrutturazione

EcoSafe, nell’ambito della normativa in materia Ambientale, offre servizi di assistenza tecnica, consulenza ed analisi. Contatta i nostri Uffici per avere maggiori informazioni. 

Icone per WEB3 Ambiente
Icone per WEB8 Sistemi gestione
Icone per WEB2 Formazione

EcoSafe Archivio News

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
 
 
 
richiedi
                    logo trasparenza sfondo


PIEMONTE
Strada del Casas, 6/2 - 10090 Rosta, Torino - Italy
Tel +39 011 9541201  Fax +39 011 0133199

LOMBARDIA
Via Giovanni XXIII, 2/A - 20866 Carnate, Monza Brianza - Italy
Tel +39 039 9630734  Fax +39 011 0133199

spacer
Azienda Accreditata
D.D. n° 284 del 29/05/2012

certificate
 
                                                AIAS ACADEMY
 
P.IVA 08929640012 - © 2010-2017 EcoSafe S.r.l.


Questo sito utilizza i cookie per garantirti una navigazione ottimale. I cookie sono necessari per usufruire di tutti i servizi offerti e a fini statistici. Proseguendo con la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni e/o per modificare le impostazioni di utilizzo dei cookies, ti ivitiamo a leggere la nostra Privacy Policy Privacy Policy