spazio
ambiente-colorato

 

Icone per WEB1 Sicurezza 

I documenti sotto riportati sono il risultato di un’attività svolta a seguito di una convenzione stipulata tra il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare - Direzione per la Salvaguardia Ambientale (oggi Direzione per i Rifiuti e l’Inquinamento) e APAT (oggi SPRA) avente come obiettivo l’implementazione di un sistema nazionale di monitoraggio della radioattività ambientale. Hanno partecipato alla loro redazione: ISPRA e ARPA, APPA, l’ENEA-INMRI, CRI, ISS.

– Metodi di campionamento e conservazione campioni

– Trattamento campioni e metodi di analisi

– Valutazione della dose alla popolazione

– Linee guida per la pianificazione delle campagne di misura della radioattività nelle acque potabili

– Linee guida per la sorveglianza radiometrica di rottami metallici e altri rifiuti

– Livelli di riferimento, esenzione, allontanamento (anche NORM)

– Caratterizzazione radiometrica di siti contaminati

-  Banca Dati Radon

– Valutazione di impatti radiologici da NORM

I documenti definiscono i criteri generali per l’attuazione di attività fondamentali in ambito radiometrico in modo da soddisfare:
− le esigenze nazionali e comunitarie su informazioni, indicazioni, istruzioni operative e linee guida relative al monitoraggio regionale e nazionale del livello di radioattività nell’ambiente e negli alimenti inclusa l’archiviazione dei rilevamenti effettuati in banche dati e alcune indicazioni sulle valutazioni dosimetriche;
− le esigenze locali di approfondimento della conoscenza del livello di radioattività nell’ambiente e negli alimenti in funzione delle fonti di pressione sul territorio regionale come prescritto, tra l’altro, dall’articolo 104 del Decreto Legislativo 230/95;
− le esigenze di risposta alla domanda di informazione in occasione di situazioni anomale.

Metodi di campionamento e conservazione campioni: Il documento fornisce una descrizione dei metodi di campionamento per le diverse matrici ambientali ed alimentari, con indicazione sulla scelta dei punti di prelievo e dei metodi da adottare per la conservazione dei campioni prima dell’effettuazione dell’analisi. I metodi sono riferiti a metodi ufficiali riconosciuti a livello nazionale e/o internazionale ovvero norme o metodiche EN, ISO, UNI, APAT/IRSA - CNR, ISS, EPA, EML o metodiche interne di laboratorio convalidate e/o accreditate ai sensi della ISO 17025:2005. È riportata anche una valutazione sull’incertezza di campionamento.

Trattamento campioni e metodi di analisi: Il documento fornisce una descrizione dei metodi di trattamento e di misura dei campioni di matrici alimentari e ambientali. I metodi sono riferiti a norme e metodi EN, ISO, UNI, APAT/IRSA - CNR, ISS, EPA, EML ovvero a metodi riconosciuti a livello nazionale e/o internazionale ovvero o metodiche interne di laboratorio convalidate e/o accreditate ai sensi della ISO 17025:2005. Le procedure operative presenti nel documento sono state allegate in forma di schede strutturate codificate utilizzabili singolarmente.

Valutazione della dose alla popolazione: Il documento fornisce una descrizione della metodologia di calcolo della dose della popolazione a partire dai dati radiometrici raccolti dalla rete nazionale di sorveglianza della radioattività ambientale - RESORAD.

Linee guida per la pianificazione delle campagne di misura della radioattività nelle acque potabili: Il documento è una linea guida per la pianificazione delle campagne di misura della radioattività nelle acque potabili; descrive il quadro normativo nazionale ed europeo, le modalità di programmazione delle campagne di indagine ai sensi della normativa vigente, le tipologie di indagine e i parametri analitici da determinare, i punti di prelievo e la frequenza dei controlli, i livelli di riferimento.

Linee guida per la sorveglianza radiometrica di rottami metallici e altri rifiuti: Questo documento si propone di elaborare linee guida per consentire di approccia re in modo condiviso e omogeneo la gestione dei ritrovamenti di rottami metallici, rifiuti e sorgenti radioattive , fornendo indicazioni sulle azioni che possono/devono essere svolte sia nella fase preventiva nell’ambito del supporto tecnico per le autorizzazioni ambientali, che nella messa in sicurezza e nello smaltimento dei materiali rinvenuti, superando o limitando la gestione emergenziale che ha caratterizzato i primi rinvenimenti.

Livelli di riferimento, esenzione, allontanamento (anche NORM): Questo prodotto fornisce indicazioni pratiche alle Agenzie Regionali o Provinciali per la Protezione dell’Ambiente che, nell’ambito delle proprie attività e competenze, si trovano ad affrontare il problema dei livelli di allontanamento per rifiuti radioattivi o più in generale per sorgenti radioattive o materiale radio - contaminato

Caratterizzazione radiometrica di siti contaminati: Questo documento vuole essere una linea guida sulle metodologie da adottare ai fini di una caratterizzazione radiometrica di siti potenzialmente contaminati. Sono descritte le potenziali fonti di contaminazione, le matrici da campionare, le misure e i radionuclidi da analizzare al fine di avere un quadro completo del sito e d essere in grado di verificare la possibile contaminazione dell’ambiente circostante.

Banca Dati Radon: L’obiettivo del documento è quello di consentire la realizzazione di una banca dati nazionale sulle misure di concentrazione di radon indoor e delle informazioni correlate nell’ambito del SINA con standard compatibili con quelli del MATTM. La banca dati è stata elaborata in modo tale da poter essere anche parte integrante dell’Archivio Nazionale Radon previsto nel Piano Nazionale Radon del Ministero della Salute.

Valutazione di impatti radiologici da NORM: Il documento descrive le modalità di valutazione di dose ai lavoratori e/o alla popolazione a seguito d ella esposizione derivante da attività lavorative, non nucleari, che impiegano materiali o producono residui contenenti elementi radioattivi di origine naturale che possono fornire un contributo non trascurabile dal punto di vista della radioprotezione.

EcoSafe, nell’ambito della normativa applicabile alle Radiazioni, può essere di supporto per l’effettuazione della Valutazione dei Rischi nel rispetto dell’attuale normativa in vigore. Per ogni approfondimento contattateci all'indirizzo: commerciale@ecosafe.it

Icone per WEB3 Ambiente
Icone per WEB8 Sistemi gestione
Icone per WEB2 Formazione

EcoSafe Archivio News

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
 
 
 
richiedi
                    logo trasparenza sfondo


PIEMONTE
Strada del Casas, 6/2 - 10090 Rosta, Torino - Italy
Tel +39 011 9541201  Fax +39 011 0133199

LOMBARDIA
Via Giovanni XXIII, 2/A - 20866 Carnate, Monza Brianza - Italy
Tel +39 039 9630734  Fax +39 011 0133199

spacer
Azienda Accreditata
D.D. n° 284 del 29/05/2012

certificate
 
                                                AIAS ACADEMY
 
P.IVA 08929640012 - © 2010-2017 EcoSafe S.r.l.


Questo sito utilizza i cookie per garantirti una navigazione ottimale. I cookie sono necessari per usufruire di tutti i servizi offerti e a fini statistici. Proseguendo con la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni e/o per modificare le impostazioni di utilizzo dei cookies, ti ivitiamo a leggere la nostra Privacy Policy Privacy Policy