La Guida Tecnica di ISPRA ha lo scopo di chiarire e semplificare, per quanto possibile, gli adempimenti cui gli stabilimenti soggetti a Rischio Incidente Rilevante sono tenuti ai sensi dell’art.13, comma 1 del D.Lgs.105/2015.
Nella Guida tecnica sono contenute risposte per quanto possibile aggiornate, complete ed accurate ai quesiti tecnici specifici inerenti la compilazione del modulo di Notifica di cui all’allegato 5 del D.Lgs. 105/2015, anche inoltrati attraverso l’helpdesk-notifiche reso disponibile sul portale dell’Istituto dal mese di settembre 2015.

Tra le novità introdotte dal D.Lgs. 105/2015 infatti, particolare rilevanza ha il nuovo Allegato 5 Modulo di notifica e di informazione sui rischi di incidente rilevante per i cittadini ed i lavoratori di cui agli artt. 13 e 23, ovvero il format attraverso il quale i gestori devono redigere e trasmettere, ai sensi dell’articolo 13, comma 1, le notifiche ai seguenti destinatari: Comitato Tecnico Regionale, Regione o organo regionale da essa delegata, Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare tramite l’Ispra, Prefettura, Comune, Comando provinciale dei Vigili del fuoco. Il nuovo format integra in un unico modulo le informazioni contenute nella notifica e nella scheda di informazione ai cittadini previste dal vecchio decreto D.Lgs 334/99 e s.m.i. e trasmesse dai gestori in modalità separata.
Sono soggetti obbligati alla ai sensi dell’art. 13, D.Lgs. n. 105/2015 tutti gli stabilimenti che utilizzano le sostanze pericolose di cui all’Allegato I in quantità pari o superiore alle soglie fissate.


Ispra inoltre specifica cosa si intende per “Stabilimento Preesistente” (cfr. art. 3, comma 1, D.Lgs. n. 105/2015), ossia uno stabilimento già rientrante alla data del 1 giugno 2015 nell’ambito di applicazione del D.Lgs. n. 334/1999 ed in relazione al quale:


• non sono intervenute modifiche di status (da stabilimento di soglia superiore a stabilimento di soglia inferiore o viceversa): questi stabilimenti hanno tempo fino al 31 maggio 2016 per inviare la notifica;

• sono intervenute modifiche dell’inventario delle sostanze pericolose, ai sensi dell’articolo 13 comma 7, D.Lgs. n. 105/2010 che però non determinano un cambiamento di status (ad es. una modifica senza aggravio di rischio);


• sono intervenute modifiche con aggravio di rischio che però non determinano un cambiamento di status: in questo caso il gestore sarà soggetto anche ad altri adempimenti, individuati nei pertinenti articoli del D.Lgs. n. 105/2015.


Importante inoltre che gli stabilimenti sottoposti al D.Lgs. n. 334/1999 ed ora non più soggetti alla disciplina contenuta nel D.Lgs. n. 105/2015 sono invece espressamente inclusi fra i “Casi particolari” di cui all’Appendice delle istruzioni tecniche Ispra.


EcoSafe può fornire supporto all’adempimento di quanto disposto dalla normativa tecnica in vigore relativamente agli stabilimenti soggetti a rischio Incidenti Rilevanti.

EcoSafe Archivio News

                    logo trasparenza sfondo


PIEMONTE
Strada del Casas, 6/2 - 10090 Rosta, Torino - Italy
Tel +39 011 9541201  Fax +39 011 0133199

LOMBARDIA
Via Giovanni XXIII, 2/A - 20866 Carnate, Monza Brianza - Italy
Tel +39 039 9630734  Fax +39 011 0133199

P.IVA/C.F.
08929640012
CAPITALE SOCIALE
€ 10.000,00 i.v.
R.E.A.
TO - 1011614 PRESSO LA C.C.I.A.A. DI TORINO
REGISTRO IMPRESE DI TORINO N.
08929640012
PEC
info@pec.ecosafegroup.it

spacer
Azienda Accreditata
D.D. n° 284 del 29/05/2012

certificate
 
                                                AIAS ACADEMY
 
P.IVA 08929640012 - © 2010-2017 EcoSafe S.r.l.

Questo sito utilizza i cookie per garantirti una navigazione ottimale. I cookie sono necessari per usufruire di tutti i servizi offerti e a fini statistici. Proseguendo con la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni e/o per modificare le impostazioni di utilizzo dei cookies, ti ivitiamo a leggere la nostra Privacy Policy Privacy Policy